NUOVA SLM 280 in produzione. Scegliere un’azienda storica per fornire la filiera Aeronautica ed Aerospaziale.

La fabbrica della produzione additiva deve sperimentare, cercare nuove sfide ed aumentare, sempre, complessità e criticità delle lavorazioni. La nuova SLM 280 è arrivata in produzione con lo scopo di lavorare leghe ad alte prestazioni, molto indicate per i settori aeronautico e aerospaziale.

SLM 280 in Fabbrica

Una nuova SLM 280 per la fabbrica della produzione additiva

Nelle settimane appena trascorse abbiamo ricevuto ed attivato nel nostro parco macchine la nostra prima SLM 280. Si tratta di un impianto, tra quelli realizzati dalla storica azienda tedesca, con un’ampia camera di lavoro e specificatamente progettato per essere strumento per la produzione di componenti definitivi che sfruttino i vantaggi dell’additive manufacturing.

La manifattura additiva sta certamente oltrepassando la fase per cui è considerata utile solamente alla realizzazione di prototipi. La stampa 3D dei metalli spinge ancora più a fondo l’acceleratore dell’innovazione posizionandosi come tecnologia del presente per la realizzazione di pezzi funzionali definitivi con caratteristiche uniche.

SLM 280 in Fabbrica

La produzione con la lega di alluminio AlSi7Mg0.6 (A357), la ricerca e sviluppo con lo Scalmalloy

La fabbrica mette a disposizione un ampio parco macchine per la produzione additiva in metallo: questo permette di dedicare impianti a singoli materiali e di destinare risorse alla sperimentazione.

La nuova SLM 280 è stata caricata con la lega di AlSi7Mg0.6 (A357), generalmente impiegata in ambito aeronautico ed aerospaziale, con la precisa finalità di realizzare pezzi definitivi critici.
La forte attenzione ai particolari ed alla messa in macchina diventa un requisito per consentire una successiva ripresa meccanica precisa ed il meno invasiva possibile. Il tutto ricordando che in questi ambiti è necessario “congelare” il processo produttivo, in modo da renderlo perfettamente replicabile negli anni a venire.

Lo Scalmalloy® è la lega esclusiva messa a punto da APWorks del gruppo Airbus.
Stiamo sperimentando e definendo processi, aderenti alla normativa UNI EN 9100:2009, per sfruttare l’ampia dimensione in altezza della camera di lavoro anche con questa performante lega che coniuga l'estrema leggerezza dell'alluminio sinterizzato ad una resistenza specifica molto vicina a quella del titanio.

SLM 280 in Fabbrica

Poter disporre di maggiore estensione verticale permette di orientare il pezzo in macchina riducendo il numero di supporti necessari a sostenere la struttura, attenuando così anche spiacevoli tensioni interne al componente.

  • Camera di lavoro di 280 x 280 x 365mm

La SLM 280 è stata progettata con l’intento di permette al designer industriale delle forme di nuova generazione di sfruttare intensamente l’asse Z e, di conseguenza, trarre il massimo vantaggio possibile nella produzione di parti concepite per la sola fabbricazione in additivo.