Additive Manufacturing: come anticipare le innovazioni del settore

Il settore della manifattura additiva è in costante crescita, aumenta giorno dopo giorno l’interesse che la stampa 3D suscita nelle realtà aziendali che si affacciano alla scena sempre più preparate e strutturate per reggere la competizione. Essere sensibilizzati sui temi e sulle possibilità garantisce un vantaggio che per essere mantenuto deve affiancarsi ad un aggiornamento costante della Fabbrica da spendersi su molteplici fronti. Insieme, questi fattori costituiscono una sfida stimolante che si rinnova nella quotidianità di Zare, con investimenti continuativi volti alla crescita e al miglioramento dei processi produttivi.

Andrea Pasquali, General Manager

Essere la Fabbrica Dedicata alla Produzione Additiva significa andare alla ricerca di nuove nicchie che si contraddistinguono per richieste ed esigenze sempre più critiche, nella consapevolezza che, nel tempo, l’additivo industriale sarà un ambito sempre più complesso e specialistico. In questo senso, come puntualizzato dal General Manager di Zare, Andrea Pasquali, la parola chiave per comprendere l’immediato futuro dell’Additive Manufacturing è specializzazione.

Occuparsi di tutte le esigenze si fa ogni giorno più complesso: il DNA della nostra azienda è da sempre orientato verso la risoluzione di problemi critici, critici per destinazione d’uso, complessità o tempistiche. Spostare il concetto di critico verso quello di estremo è il lavoro quotidiano di Zare.”
-Andrea Pasquali, General Manager-

Per rispondere alle criticità insite in queste richieste il punto di partenza non può che essere il parco macchine il quale, in Zare, è sottoposto ad un incessante rinnovamento allo scopo di adeguare gli impianti alle inevitabili innovazioni del settore. Le aziende produttrici si trovano, fortunatamente, in una fase di vorticosa innovazione ed è per questa ragione che mantenere i contatti con chi produce impianti, materie prime ed apparecchi di collaudo si rivela fondamentale per lo sviluppo di Zare.

Dialogare costantemente con chi la tecnologia la sta sviluppando ci offre la possibilità di confronto profondo con chi già sta fruendo e chi fruirà nell’immediato futuro delle tecnologie di produzione additiva industriale.”
-Francesco Boschetti, Marketing Manager-

Il dialogo è quanto ci consente di sviluppare attività di comunicazione e organizzazione di eventi con le aziende produttrici, ne è un esempio il workshop del 19 luglio Tecnologia additiva con Hp Jet Fusion con Hp e Selltek, che consentono di informare gli addetti ai lavori sia per quanto concerne le novità ma anche per raccontare le complessità del settore della produzione additiva.

Workshop dedicato ad Hp Jet Fusion il 19 luglio in Zare

Infine, oltre all’investimento economico necessario per garantire l’evoluzione della Fabbrica e dei suoi sistemi di produzione, una parte fondamentale del nostro lavoro di rinnovamento riguarda il processo di standardizzazione produttiva per garantire ripetibilità e aderenza alle certificazioni più stringenti tipiche dei settori avanzati.

“I tempi per adeguarsi sono strettissimi, le richieste aumentano costantemente di complessità: tecnologia e uomo concorrono per ottenere risultati ad altissima velocità!”
-Giuseppe Pisciuneri, Sales Manager-

Giuseppe Pisciuneri, Sales Manager