Lavorare per l’innovazione: le Certificazioni ottenute da ZARE

Nel processo di rinnovamento costante dell’azienda, un ruolo centrale viene giocato dal perseguimento di importanti certificazioni che attestino una corretta gestione dei processi e la conformità alle norme necessarie per lavorare con ambienti produttivi critici.


La certificazione non è un “timbro di qualità” o un trofeo da esporre in sala riunioni, ma un percorso a rinnovo continuo e una sfida interna per essere ancora più motivati a migliorarci. La certificazione è il motivo che porta l’azienda a muoversi in modo più funzionale, più efficiente ma soprattutto coordinato e scalabile: è la base da cui partire per costruire una strutturata attività industriale

La certificazione UNI EN ISO 9001:2015

Da maggio 2018, Zare è certificata UNI EN ISO 9001:2015.
Questo riconoscimento viene tributato alle imprese che utilizzino processi organizzati ed efficienti, con risultati garantiti e ripetibili; inoltre viene valutata la capacità aziendale di innovarsi e migliorarsi.
In particolare si attesta:

  • Una gestione aziendale di qualità, con particolare attenzione alla documentazione e alla pianificazione;
  • Una corretta gestione delle risorse, incluse le risorse umane ed una corretta organizzazione dell’ambiente di lavoro;
  • una produzione efficace ed efficiente, dalle prime fasi della progettazione fino alla consegna;
  • un corretto sistema di controllo interno all’azienda che, attraverso la raccolta e la misurazione dei dati, sia in grado di porre in essere azioni preventive o correttive.


  • Certificazione prEN 9100:2016 – qualità per i settori più critici

    Nel maggio 2018 Zare ha ottenuto anche la conformità ai requisiti della norma prEN 9100:2016 per la “Produzione di prototipi e particolari in leghe di metallo e poliammidi con tecnologie di Selective Laser Melting e Additive Manufacturing”. La certificazione è specifica per le aziende che operano nella catena di fornitura aerospaziale, uno dei settori più esigenti, e sostituisce la UNI EN 9100:2009, già ottenuta da Zare nel 2017.

    Il nuovo standard richiede specifiche metodologie per identificare e comprendere gli elementi che possono influenzare il raggiungimento dei risultati previsti (rischi e opportunità) e pone una maggiore attenzione sugli obiettivi in quanto sono sia fattori abilitanti per il miglioramento che riferimenti per misurare e valutare le prestazioni dell’azienda.

    Non ci stanchiamo mai di sottolineare quanto il settore della manifattura additiva sia competitivo e ricco di stimoli per i player che vi gravitano attorno. Per essere al vertice, un aggiornamento continuativo è imprescindibile e le certificazioni sopra descritte rappresentano un tassello fondamentale nel percorso di crescita di ZARE. In conclusione, questi documenti costituiscono una testimonianza dell’impegno condiviso da tutti i reparti che ogni giorno lavorano per garantire qualità, efficienza ed efficacia ad ogni componente che esce dalla nostra Fabbrica.