Coronavirus: aggiornamenti al 26 marzo 2020 - Zare rimane operativa

ZARE è tra le attività che operano nella filiera della salute e della pubblica utilità e rimarrà a disposizione continuando ad erogare i propri servizi come da decreto firmato dal Presidente del Consigli dei Ministri Giuseppe Conte il 22 marzo 2020.

Vi informiamo che stiamo monitorando la diffusione di Covid-19 sia in Italia che nei Paesi in cui operiamo e stiamo adottando le misure raccomandate, dal rispetto delle istruzioni di igiene, al ricorso a turnazione del personale ed allo smart working, in modo da ridurre al minimo qualsiasi rischio.

ZARE è tra le attività che operano nella filiera della salute e della pubblica utilità e rimarrà a disposizione continuando ad erogare i propri servizi: in coda al decreto firmato dal Presidente del Consigli dei Ministri Giuseppe Conte è possibile trovare lista esaustiva delle categorie incluse.

ZARE è operativa.

Chiediamo, tuttavia, collaborazione nel programmare le richieste di fornitura con tempi di consegna il più possibile maggiorati per due motivi:

  • l'adeguamento dei processi produttivi alle norme sanitarie potrebbe dilatare i tempi di evasione dell'ordine;
  • le consegne tramite corriere sono anch'esse oggetto di possibili ritardi.

Stiamo vivendo una circostanza straordinaria ed inaspettata. Contattate senza esitazione il vostro referente commerciale abituale per qualsiasi informazione aggiuntiva.

Autorizzazione Prefetto