Selective Laser Sintering: stato dell'arte e nuovi materiali

La tecnologia Selective Laser Sintering sta conoscendo un momento di intensa innovazione che si traduce nella produzione di impianti più performanti e automatizzati e nello sviluppo di materiali a base di nylon che aprono a questo processo produttivo le porte di settori critici come l’aerospace.

Selective Laser Sintering

La tecnologia SLS, Selective Laser Sintering, è una tecnologia che utilizza una stampante 3D laser per sinterizzare polveri in materiale plastico all’interno di una camera di lavoro. Al termine della lavorazione, l’oggetto viene rimosso e separato dalle polveri non sinterizzate che possono essere riutilizzate, rendendo così la tecnologia SLS uno dei processi produttivi a minor spreco di materie prime.

Sin dalla sua introduzione nell’industria manifatturiera, la tecnologia SLS è stata ampiamente utilizzata da ingegneri e progettisti per la costruzione di prototipi estetici con elevato livello di finitura e di componenti funzionali che traggono beneficio dai bassi costi di fabbricazione e dall’ampia varietà di materiali disponibili.

Come spesso accade in un settore effervescente come quello della manifattura additiva, anche la tecnologia SLS sta conoscendo un momento evolutivo di grande interesse, destinato ad ampliare gli ambiti applicativi in cui la Sinterizzazione Laser Selettiva potrà trovare impiego.

La tecnologia SLS vanta un ventaglio di materiali ampio, solitamente a base di nylon, con i quali è possibile ottenere elementi di diversa robustezza, elasticità e resistenza alle temperature. Se pure la tecnologia in questione offre un ampio range di scelta a designer e ingegneri, ci sono alcuni settori che, per la natura delle loro richieste, sono stati fino a questo momento preclusi al suddetto processo produttivo. È il caso, ad esempio, dell’industria alimentare o del settore aeronautico il quale richiede una certificazione di autoestinguenza.

Componente realizzato con la stampante 3D laser che sfrutta la Selective Laser Sintering

“La ricerca ha compiuto dei passi significativi, portando sul mercato dei nuovi materiali che consentiranno all’SLS di aprirsi a diversi ambiti applicativi. In Zare disponiamo di un Nylon 12 certificato FDA che permette ai nostri interlocutori dell’industria alimentare di prendere in considerazione anche l’SLS per le loro applicazioni. Allo stesso modo un nuovo materiale certificato autoestinguente FAR 25283 rappresenta la chiave per introdursi nei settori aeronautico e ferroviario, settori che già si interfacciano quotidianamente con la nostra azienda”.
-Andrea Pasquali, General Manager-

La ricerca di nuovi materiali è fondamentale per offrire delle alternative sempre più performanti ai clienti, sia per quanto riguarda un avanzamento della tecnologia in esame ma anche se la si confronta con altri processi produttivi. In questo modo, infatti, i progettisti possono combinare le geometrie complesse e l’alto grado di finitura che sono già appannaggio della tecnologia SLS con le peculiarità dei materiali recentemente introdotti.

Ad un avanzamento nel campo dei materiali se ne accompagna un altro strettamente collegato, relativo agli impianti e, più nello specifico, al processo di automazione che interessa l’SLS. Dal punto di vista hardware, infatti, i macchinari di nuova generazione garantiscono maggiore stabilità, ripetibilità e tolleranza all’interno del cubo di polvere. Allo stesso modo, lato software, con le nuove macchine le simulazioni sono più puntuali e precise e offrono all’operatore report e integrazioni con statistiche, rendendo gli impianti più completi.

“L’avanzamento degli impianti circa i processi di automazione è fondamentale per permetterci di mantenere inalterate le certificazioni relative ai nuovi materiali”.
-Giuseppe Pisciuneri, Sales Manager-

la stampante 3D laser ProX SLS 6100 di 3D Systems

L’introduzione della stampante 3D laser ProX SLS 6100 di 3D Systems e l’aggiunta di nuovi materiali per la tecnologia SLS sono alcuni esempi della nostra volontà di essere sempre in prima linea per quanto concerne le innovazioni al fine di confermarci come Fabbrica Dedicata alla Produzione Additiva.