"Tecnologie Meccaniche" racconta Beamit Group: aziende coese nell’avanguardia industriale.

Sandvik additive manufacturing per i materiali, Beamit e Zare per prototipazione e stampa, Pres-X per trattamenti termici e post processing: insieme rappresentano un gruppo all’avanguardia nel mondo della produzione additiva.
Riportiamo alcuni passi dell’articolo con l’invito ad approfondire sulla rivista.

Le tecnologie additive stanno rivoluzionando ormai da diversi anni il modo di pensare e di produrre gli oggetti. Consentono di realizzare geometrie che fino a non molto tempo fa erano considerate impossibili ed utilizzano materiali difficili da lavorare con tecnologie tradizionali.

Sandvik

Sandvik, specialisti nella materia prima

All’interno del Gruppo svedese Sandvik AB, la divisione Sandvik Additive Manufacturing è il centro d’eccellenza per l’Additive Manufacturing.

Sandvik Additive Manufacturing, sotto il marchio di Sandvik Osprey®, vanta infatti più di 45 anni d'esperienza nella produzione di polvere metallica tramite gas atomizzante su due stabilimenti produttivi uno a Neath (Regno Unito) e uno a Sandviken (Svezia).

A novembre 2019 è stato inaugurato un innovativo impianto di produzione di tipo VIGA (Vacuum melting Inert Gas Atomization) per polveri in lega di titanio, il cui processo produttivo ha ricevuto la certificazione di qualità in ambito aeronautico AS9100D e quella medicale ISO 13485:2016.

Nella produzione additiva è essenziale utilizzare polveri metalliche di alta qualità con una qualità costante, adattate ai diversi processi di produzione - spiega Keith Murray, VP ed Head of Global Sales di Sandvik Additive Manufacturing - La nostra esperienza pluridecennale nell’atomizzazione di polveri metalliche fini ci consente di fornire titanio della massima purezza alle industrie mediche e aerospaziali.

La nascita di un gruppo coeso

Beamit, azienda italiana con sede a Fornovo (PR), a luglio 2019 ha visto l’ingresso con una quota significativa proprio da parte del Gruppo Sandvik. È l’inizio di un trend che prosegue ancora oggi perché Beamit a sua volta a inizio 2020 si integra con Pres-X, startup innovativa specializzata in trattamenti termici e finiture superficiali, e ad agosto 2020 acquisisce Zare, dando così vita al più grande partner globale nella catena del valore del settore Additive.

Sandvik

Il settore dell’Additive Manufacturing si sta sviluppando rapidamente e vi è la necessità di trovare partner con le competenze e le risorse necessarie per aiutare i clienti a sviluppare e lanciare i propri programmi AM - conferma Kristian Egeberg, Presidente di Sandvik Additive Manufacturing - Insieme, Sandvik e il Gruppo Beamit sono in grado di fornire ai clienti l’opportunità di accedere a competenze legate all’intera filiera.

Gruppo Beamit è un ecosistema-hub nel mondo delle competenze, dei processi e delle tecnologie per l’Additive. L’azienda è oggi in grado di offrire una gamma completa di materiali, soluzioni e certificazioni per l’aeronautica, l’aerospace e la difesa, l’energia, il motorsport, l’oil&gas e i trasporti.

Soluzioni per l’intera filiera

La crescita dell’Additive Manufacturing ha inizialmente coinvolto il solo processo di “stampa”, ma ben presto si è reso evidente come le attività precedenti (come la progettazione) e quelle successive rivestano la stessa importanza nel giungere al risultato finale.

I trattamenti termici, per esempio, sono di fondamentale importanza per i componenti metallici prodotti con queste tecnologie: a seconda del trattamento termico eseguito si possono ottenere diverse proprietà meccaniche, cambiando drasticamente il campo di utilizzo di un determinato componente.

Reparto Gruppo BEAMIT

Beamit e Zare operano con i più alti standard qualitativi, entrambe le aziende del Gruppo sono certificate ISO 9001 ed EN 9100:2016, fondamentale per lavorare nell’industria aeronautica. Inoltre, lo stabilimento di Zare è certificato IATF 16489, rispondendo così agli standard qualitativi dell’industria automobilistica, mentre i processi speciali di Beamit, il reparto trattamenti termici e il laboratorio metallografico sono accreditati NADCAP (National Aerospace and Defense Contractors Accreditation Program), a garanzia dell’applicazione rigorosa di norme di processo univoche per la soddisfazione dei requisiti tecnici più stringenti nell’industria aerospaziale.

Grande attenzione al post processing

Pres-X vanta la migliore tecnologia per il post processing dei componenti realizzati tramite manifattura additiva e dispone infatti di un impianto per pressatura isostatica a caldo (HIP, Hot Isostatic Pressure) con possibilità di tempra in argon veloce.

Post processo

Il trattamento termico ad alta pressione (HPHT) ottimizza le proprietà meccaniche con l’eliminazione dei difetti dovuti alla fase di stampa, come le caratteristiche porosità, e accorpa due fasi di ciclo molto energivore in una singola fase, con conseguente riduzione del 50% delle tempistiche e del 40% dei consumi.

Pres-X propone inoltre servizi di pulizia di componenti complessi sfruttando l’intelligenza artificiale con metodi a basso consumo energetico ed eliminando completamente residui di polvere non fusa.

Fonte: Tecnologie Meccaniche